Home > Eventi, Media Partnership, SimonePacini > Da #teatrosu2piedi a VolterraTeatro passando per Spoleto

Da #teatrosu2piedi a VolterraTeatro passando per Spoleto

Dopo oltre un mese torno a scrivere un post. Sono reduce dal faticoso, emozionante e rivoluzionario progetto #teatrosu2piedi (leggi il post di commiato). Abbiamo camminato per 150 km sulla via Francigena, siam stati in Corsica e a Marsiglia e infine abbiamo camminato per altri 150 km nella regione francese della Lot-et-Garonne. Durante questo cammino, abbiamo fatto 21 repliche in 33 giorni di uno spettacolo con 29 allievi attori delle scuole del Teatro Metastasio di Prato e del Theatre Ecole d’Aquitaine di Agen. Un’esperienza incredibile, che conferma ciò che già pensavo: i Teatri Stabili dovrebbero investire maggiormente in operazioni come questa (che mettono in relazione i territori, la formazione, il dialogo tra le nazioni e tra le generazioni, l’arte e il web) e meno in mega-produzioni che servono solo a soddisfare l’ego di qualche regista e non hanno nessun impatto positivo sul territorio e sulla popolazione. Anche perché, diciamolo, di capolavori se ne vedono pochi.

Il Teatro Metastasio ha avuto il merito di aver disegnato una traccia che auspico possa trovare una continuazione, o anche un evoluzione, in futuro. Se il teatro diventa il veicolo per la valorizzazione e il dialogo con il territorio svolge in pieno quella sua funzione sociale che dovrebbe essere primaria, aiutando anche il turismo e il commercio. E tutto ciò non può farlo senza l’aiuto del web 2.0. Con #teatrosu2piedi abbiamo sicuramente fatto un grosso passo avanti (ma anche più di uno!) in questo senso.

Ma andiamo al futuro immediato: sabato si torna al Festival dei 2 Mondi di Spoleto quattro anni dopo l’emozionante spettacolo di Pina Bausch a pochissimi giorni dalla sua morte. fattiditeatro è stato scelto come uno dei più importanti blog italiani e seguirà il festival per la piattaforma #e20umbria. Una bella soddisfazione!

E subito dopo sarà Volterra, il festival VolterraTeatro (dal 18 al 28 luglio) quest’anno celebra Jean Genet ma sopratutto i 25 anni di vita della Compagnia della Fortezza. Il programma uscirà a breve, come ogni anno vi aspetto a Volterra, se volete entrare in carcere seguite le istruzioni che trovate sul sito.

opera di Mario Francesconi per il nuovo Genet della Compagnia della Fortezza

opera di Mario Francesconi per il nuovo Genet della Compagnia della Fortezza

  1. Sandy
    28/06/2013 alle 17:24

    E allora….tutti a Volterra a seguire la Compagnia della Fortezza che sicuramente allestirà uno spettacolo nelle carceri bello come e più di quello dell’anno passato..

  1. 30/06/2013 alle 19:13

Lascia la tua impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: