Archive

Archive for the ‘Media Partnership’ Category

Travolto dagli eventi: le pillole di IAT

Uno IAT (Invito A Teatro ovvero gli storici consigli teatrali settimanali a Roma, Milano e in Toscana) in fretta e furia tra un evento e l’altro: nello scorso fine settimana a Parma si è svolto S-Chiusi. Viaggio teatrale nei negozi chiusi per crisi di via Bixio. Un progetto intelligente e utile, organizzato dal Teatro delle Briciole, durante il quale il teatro è uscito dai teatri per porre l’attenzione sul problema dello svuotamento dei centri storici, caro a molte città. Insieme a Urban Experience (qui trovi il diario connettivo in fieri) abbiamo fatto una serie di Walk Show che sono serviti da dialogo sulla storia del quartiere e sulla situazione della città e da raccordo tra le performance inserite nei negozi. Performance site specific che hanno ricreato il rapporto cliente/venditore mescolando gli oggetti all’azione teatrale. Tra tutti, mi preme ricordare i santi di Chiara Renzi e Daniele Bonaiuti, i sensi de L’Organizzazione, i favolosi animali di Emanuela Dall’Aglio e le scarpe magiche di Elisa Cuppini.

La vetrina del negozio Re_love in via Bixio a Parma con la Tag Cloud Live che ridisegna la vetrina rendendola interattiva

La vetrina del negozio Re_love in via Bixio a Parma con la Tag Cloud Live che ridisegna la vetrina rendendola interattiva

Sempre a Parma c’è stato il tempo anche di fare un salto a Natura Dèi Teatri, negli stupendi spazi post industriali di Lenz Rifrazioni ho visto Pictures form Gihan l’ultimo lavoro di Muta Imago e La gloria su D’Annunzio dei padroni di casa. Da Parma ad Albenga, dove si è svolta la tredicesima edizione di #comunicateatro insieme allo staff di Kronoteatro (da tenere d’occhio “In trincea” la settima Kronostagione organizzata da questa vitalissima compagnia teatrale: si parte il 13 dicembre con Saverio Laruina). Intanto a Milano Mercuzio ha fatto il tutto esaurito: potete rivedere il twittering live di plateaLmente, in partnership con fattiditeatro. Oggi una testimonianza al progetto europeo Up Skilling cultural managers: matching skills needs by improving vocational training curato da Melting Pro nella sede del Pastificio Cerere, e il 6 dicembre inizia finalmente ECCì El Grito Christmas Circus all’Auditorium di cui fattiditeatro è Social Media Partner e propone un contest su Instagram e l’hashtag #elgritoxmascircus. Vi sembra poco? Allora beccatevi anche i consigli settimanali, per mancanza di tempo in versione ultra ridotta e senza link:

Roma > Oltre a ECCì, fino al 6 gennaio nello chapiteau accanto all’Auditorium, segnalo Fanny & Alexander all’Angelo Mai, Valter Malosti e Maurizio Lombardi al T. Vascello, Roberta Torre a Musella/Mazzarelli al T. Valle, Ulderico Pesce al T. Lo Spazio.

Milano > La Generazione Scenario presenta i suoi lavori finali al T. Franco Parenti, Primidia Lagenesi al T. della Cooperativa, Mondo liquido al T. Verdi, L’Amante di Pinter allo Spazio Tertulliano, Agnes Browne con Lucia Vasini al T. Menotti.

Toscana > Gadda e Fabrizio Gifuni al T. della Pergola, La stanza di Pinter secondo Teatrino Giullare al T. Fabbricone, il focus Giovane danza al T. Florida, Fra Filippo Lippi pittore del #teatrosu2piedi (mica poi tanto!) Matteo Cecchini al T. Metastasio, Pinocchio leggermente diverso di Virgilio Sieni a CanGo.

El Grito Instagram Christmas Contest: racconta il tuo Natale con il Circo El Grito e vinci un corso di fotografia!

Il Natale all’Auditorium quest’anno si colora di circo contemporaneo con un mese di spettacoli. Circo El Grito, Fondazione Musica per Roma, fattiditeatro e Quasar Design University lanciano un contest fotografico su Instagram. Partecipa anche tu! Ti basta seguire questi tre semplicissimi passi:

1) Vieni a trovarci dal 6 dicembre al 6 gennaio nel nostro chapiteau a due passi dall’Auditorium Parco della Musica (via Norvegia – Roma, info e prenotazioni su www.auditorium.com)
2) Pubblica su Instagram un’immagine (o un video) che racconti la tua esperienza circense e natalizia prima durante o dopo lo spettacolo
3) Inserisci il tag #elgritoxmascircus

Il vincitore del contest avrà la possibilità di frequentare gratuitamente il Corso di fotografia One Day della Quasar Design University. Il concorrente che avrà più Mi piace sulla foto (scadenza 23 dicembre 2013) potrà partecipare, con un amico, a una cena circense all’interno dello chapiteau con la compagnia Circo El Grito in un giorno da concordare dal 3 al 6 gennaio 2014.
Altri premi minori saranno individuati e comunicati in seguito. Le foto postate comporranno inoltre il racconto fotografico dell’evento e verranno ospitate sul sito e sulla pagina facebook del Circo El Grito e di fattiditeatro.

A5ElGritoInstagram_A5OttobrataRomana

ECCÌ! El Grito Christmas Circus: Natale a Roma con il circo contemporaneo

Il Natale di Roma quest’anno si colora di circo contemporaneo. La Fondazione Musica per Roma e il Circo El Grito presentano la prima edizione di ECCÌ! El Grito Christmas Circus (dal 6 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 c/o Circo El Grito – via Norvegia, area antistante Auditorium Parco della Musica – Roma), festival inedito di spettacoli tra teatro e circo (circo contemporaneo, teatro di figura, clown, teatro fisico) adatta a un pubblico di ogni età e curata da Giacomo Costantini del Circo El Grito nell’ambito del Natale all’Auditorium. Il progetto si pone l’obiettivo di rendere l’Auditorium Parco della Musica e il tendone del Circo El Grito luoghi simbolo del circo contemporaneo italiano, offrendo al pubblico romano una rassegna di successi internazionali.

ph: Cristiano Coini

ph: Cristiano Coini

Lo chapiteau del Circo El Grito (in via Norvegia a due passi dall’Auditorium) da un lato intende accorciare le distanze fra la città e lo spettacolo dal vivo inserendosi nel contesto urbano per ridisegnarlo e abbellirlo anche in chiave di architettura teatrale e itinerante, dall’altro dà un messaggio chiaro di ecosostenibilità: il Circo El Grito è infatti il primo Eco-circo ad emissioni zero. Nel 2014 la C02 generata dalle attività legate alla tournèe verrà compensata attraverso un progetto che prevede la promozione di fonti rinnovabili in India.

Drums and Circus

Drums and Circus

All’interno dello chapiteau, El Grito svelerà, attraverso la rappresentazione dei suoi tre spettacoli “Drums And Circus”, “20 Decibel” e “Scratch & Stretch”, il proprio universo poetico. La programmazione avrà inizio il 6 dicembre con l’anteprima italiana della nuova produzione “Drums And Circus” che debutterà il 25 Marzo 2014 a Bruxelles alla Biennale Internazionale di Circo “Festival Up!”, per poi proseguire con gli spettacoli di alcune tra le migliori compagnie italiane sulla scena internazionale: “Manoviva”, della storica compagnia di teatro di figura Girovago e Rondella; “Clown in Libertà”, del trio comico-musicale Teatro Necessario; “Kalabazi”, della clown cosmopolita Jessica Arpin e “Comedy Show”, del duo di teatro fisico Donati-Olesen. La programmazione si concluderà negli ultimi giorni delle festività natalizie con i tre spettacoli del Circo El Grito, “20 Decibel”, “Drums And Circus” e “Scratch & Stretch”, per la prima volta insieme nello stesso programma.

fattiditeatro è Social Media Partner, lancia l’hashtag #elgritoxmascircus e propone un contest Instagram del quale vi daremo notizie a breve! Intanto, per il programma completo, maggiori info e prenotazioni consultate il sito dell’Auditorium Parco della Musica.

Tre giorni a Bari con la Compagnia della Fortezza (dal 25 al 27 ottobre 2013)

Da oggi la Compagnia della Fortezza è a Bari, ospite del Teatro Kismet e del festival I luoghi della legalità, con tre giorni di spettacoli, incontri, mostre e presentazioni. Di seguito il calendario delle iniziative:

venerdì 25 ore 20:30 @ IPM Fornelli via Giulio Petroni, 90
Mercuzio e altre utopie realizzate
video-racconto teatrale di Armando Punzo sui suoi 25 anni di teatro con la Compagnia della Fortezza a Volterra
Venticinque anni fa Armando Punzo ha concepito e battezzato una rivoluzione culturale e sociale: trasformare il carcere in luogo di cultura, ed ancora oggi la cavalca senza scendere a patti o a compromessi. Il carcere di Volterra è rimasto la sua casa, per quello che è un esilio volontario, un ergastolo voluto, una scelta di vita. Con tutte le sue energie, sta oggi lavorando per realizzare un sogno: creare il primo Teatro Stabile in Carcere. Sogno e necessità, provocazione e lucida follia, concretizzazione di un’altra impossibilità: quello che da sempre ha segnato la storia di Armando Punzo e della Compagnia della Fortezza.
prenotazione obbligatoria @ botteghino@teatrokismet.it

sabato 26 e domenica 27 ore 20:00 @ Teatro Kismet OperA Strada San Giorgio Martire, 22/f
Una radicale bellezza – 15 anni di fotografie alla Compagnia della Fortezza
mostra fotografica di Stefano Vaja
Fotografo della compagnia da quindici anni, Vaja propone una selezione delle immagini della mostra allestita durante l’ultima edizione del Festival VolterraTeatro. Sono le foto di spettacoli al debutto nel carcere di Volterra (come Insulti al pubblico, Macbeth, Pasolini), in tournée nei teatri in giro per l’Italia (I Pescecani, Hamlice), oppure nelle piazze attraverso il coinvolgimento del pubblico, secondo l’innovativa formula del Mercuzio non vuole morire. Alcune immagini sono state collocate nelle vie del centro storico di Volterra e nello stesso carcere. Quella che emerge da questa esperienza unica a livello internazionale, sia sul piano artistico che sociale è, in estrema sintesi, una radicale bellezza.

sabato 26 e domenica 27 ore 21:00 @ Teatro Kismet OperA Strada San Giorgio Martire, 22/f
Hamlice – Saggio sulla fine di una civiltà
drammaturgia e regia di Armando Punzo (Premio UBU 2010 per la miglior regia)

dopo lo spettacolo di sabato 26 nel foyer del Teatro Kismet OperA
E’ ai vinti che va il suo amore
I primi 25 anni di autoreclusione con la Compagnia della Fortezza di Volterra

di Armando Punzo/Ed. Clichy
incontro con il pubblico e presentazione del libro

Maggiori info sul sito del Teatro Kismet.

photo: Stefano Vaja

photo: Stefano Vaja

Toni Servillo inaugura la XX edizione de Le vie dei festival, fra tagli comunali e adesioni artistiche #leviedeifestivalXX

Le vie dei festival compie venti anni, ma non c’è molto da festeggiare. Quest’anno con lo storico sostegno di Roma Capitale saranno ospitati solo tre spettacoli: “Leonce e Lena” di Nicola Russo, “Malacrescita” di Mimmo Borrelli (il drammaturgo per la prima volta a Roma) e “Circus Klezmer” della Compagnia Aire Aire di Barcellona. Un ridimensionamento dato dal taglio dei finanziamenti del 50% “taglio comunicato il 3 ottobre” come ha affermato con amarezza il direttore artistico Natalia Di Iorio poche ore fa durante la conferenza stampa al Teatro Vascello.

Leonce e Lena - photo: Paolo Benvenuto

Leonce e Lena – photo: Paolo Benvenuto

Ma un festival c’è ed è anche quest’anno corposo, forse non “il meglio dai festival internazionali” come da anni viene ribattezzato, ma sicuramente un viaggio stimolante negli ultimi venti anni del nostro teatro. Artisti e amici “che non sono venuti ai loro cachet abituali” afferma ancora Natalia Di Iorio ma che hanno risposto alla “chiamata alle armi” per testimoniare l’appartenenza non solo a un progetto ma anche a un’idea di teatro. Ne cito solo alcuni: apre il festival lunedì 28 ottobre Toni Servillo “nel giorno di pausa dalla tournée” con una replica straordinaria di “Toni Servillo legge Napoli”, a seguire Enzo Moscato in veste di chansonnier, la Compagnia Teatri Uniti con “Jucatùre” di Pau Mirò, Fabrizio Gifuni con una lezione/spettacolo su Gadda, Scimone/Sframeli con il loro primo spettacolo “Nunzio”, ospite alla I edizione de Le vie dei festival nel 1994.

Malacrescita

Malacrescita

Da segnalare inoltre la sezione di teatro ragazzi con il Teatro delle Briciole e Tam Teatro Musica, una giornata/ricordo per Antonio Neiwiller a venti anni dalla morte e il gemellaggio con il festival milanese Stanze quando il teatro uscirà dalle sale per entrare nelle case. Il programma completo a brevissimo sul sito del festival, fattiditeatro è social media partner e twitta con #leviedeifestivalXX.

Toni Servillo, Antonio Neiwiller e Mario Martone

Toni Servillo, Antonio Neiwiller e Mario Martone

Promozione speciale Week End/fattiditeatro (fino a domenica 20 ottobre)

Buongiorno,
con piacere segnalo questa promozione speciale per lo spettacolo Week End di Annibale Ruccello di cui fattiditeatro è Social Media Partner. Lo spettacolo è in scena al Teatro della Cometa di Roma fino a domenica 20 ottobre. Non perdetevelo!

Promozione FattiditeatroBlog

 

Il #Konsulta LAB inaugura #Trasparenze2013 (dal 29 settembre al 5 ottobre)

Comincia oggi #Trasparenze2013! fattiditeatro è Social Media Partner per il secondo anno e racconterà il festival sul web. Da segnalare anche il contest Instagram proposto da @igersmodena.

Instagram: viastella8

Instagram: viastella8

Il festival propone anche quest’anno un workshop ad hoc per la #konsulta, il gruppo di giovani modenesi e non solo che affiancano la direzione artistica nella scelta degli spettacoli. Ecco il programma completo con tutte le info:

#Konsulta LAB
laboratorio di sguardo, scrittura e mediattivismo teatrale per la Konsulta di #Trasparenze2013
ideato e condotto da Simone Pacini/fattiditeatro
con Silvia Mei e Altre Velocità

Modena, dal 29 settembre al 5 ottobre 2013

Il laboratorio è gratuito e aperto ai giovani dai 16 ai 25 anni che vogliono far parte della Konsulta. Per info scrivici o iscriviti al gruppo facebook. Unisciti a noi!

Nel 2012, durante la prima edizione di Trasparenze, la Konsulta (i giovani che affiancano la direzione artistica nella selezione degli spettacoli) ha partecipato al LABORATORIO DI COMUNICAZIONE PER SPETTATORI ATTIVI “TRA WEB E PLATEA” durante il quale sono stati affrontati argomenti come il twittering e la Tag Cloud Live, il blogging e la scrittura, il video e la fotografia (e durante il quale il gruppo si è definitivamente ribattezzato #Konsulta!). Facendo tesoro di questa esperienza, nel 2013 la proposta ad hoc per questo gruppo di giovani si allarga, coinvolgendo alcuni tra gli operatori con lo sguardo più innovativo alla scena contemporanea e realizzando insieme a loro un triplice laboratorio. Simone Pacini, Silvia Mei e Altre Velocità stimoleranno “il pubblico di domani” verso l’interazione con gli spettacoli del festival attraverso un approccio critico, innovativo e attivo.

PROGRAMMA

29 settembre > ore 17-19 L’IMPORTANZA DELL’HASHTAG con Simone Pacini
Gettiamo le basi per il digital storytelling del festival con gli hashtag #trasparenze2013 e #konsulta imparando a utilizzare Twitter, Instagram, Vine e gli altri social. In questo modo, con un lavoro breve ma quotidiano, riusciremo a raccontare l’esperienza-festival vissuta attivamente sia durante gli spettacoli che nelle ore di laboratorio.

30 settembre > ore 17-19 COSA VEDO QUANDO GUARDO con Silvia Mei
É un percorso che si propone di turbare l’ortodossia della visione intesa come fedele registrazione dell’accadimento scenico. La vista è un dispositivo o una finalità dell’occhio? L’occhio interpreta, proietta o registra? Durante il primo incontro si comincia a esercitare uno sguardo di primo tipo o “etnografico” per cui l’evento scenico è una stratificazione di segni e forme all’interno di speciali cornici. Esempi dalle arti visive e clip teatrali funzioneranno da campo di esercitazione.

1 ottobre > ore 17-19 PAROLE E IMMAGINI con Silvia Mei
L’occhio attrezzato è uno sguardo sapiente. Sa cosa vedere e come guardarlo. Ma le modalità di questo sguardo riposano nella personale sensibilità dell’osservatore. La scrittura critica è una scrittura che comincia nell’atto di guardare e si costruisce nell’arco dello spettacolo in quanto attività parallela. Imparare a gestire questo tipo di lavoro mentale come “bipolare” può precipitare in un ulteriore gesto creativo.

2 ottobre > ore 17-19 PROPORRE CHIAVI DI LETTURA con Altre Velocità
Chiunque inizi a coltivare un pensiero critico presto o tardi dovrà confrontarsi con il proprio personale gusto. Se uno spettacolo ci ha entusiasmato, o se al contrario ci ha lasciati contrariati, come riusciremo a trasmetterlo agli altri? Come si supera la soglia del “mi piace / non mi piace”? In questa giornata metteremo a punto collettivamente una strategia di osservazione che sia in grado di diventare ipotesi di restituzione.

3 ottobre > ore 17-19 ALLA PROVA DELLA SCRITTURA con Altre Velocità
Alla luce degli spettacoli che vedremo, metteremo alla prova la strategia proposta il giorno precedente. In ascolto dei pensieri di tutti, cercheremo di riconsiderare le personali visioni di ognuno. Ci sperimenteremo infine in una concreta esercitazione di scrittura, così da garantire a tutti i partecipanti un primo parziale banco di prova potenzialmente in grado di essere sviluppato autonomamente nel futuro.

4 ottobre > ore 17-19 STORIFYZZIAMOCI! con Simone Pacini
Storify è un aggregatore di social network che sfrutta a pieno le potenzialità degli hashtag. Va a braccetto con Twitter, Instagram e Vine ed è l’ideale per “storicizzare” il festival #Trasparenze2013. In questo ultimo giorno di lab la #Konsulta prepara uno Storify ad hoc da mostrare il giorno dopo nell’Open Lab.

5 ottobre > ore 16-17 OPEN LAB (Bar Lumi, Parchetto S. G. Bosco)
La #Konsulta racconta la settimana trascorsa. Il laboratorio si apre al popolo di Trasparenze mostrando ciò che ha prodotto in questa settimana di lavoro: recensioni, foto, tweet, istant video. I partecipanti al lab escono dall’aula e si confrontano con il quartiere e con il mondo del teatro. Un momento collettivo finale per analizzare i momenti salienti del festival e del laboratorio e per fare proposte per l’edizione 2014.