Home > Invito A Teatro > IAT 14-20gen > Luigi Pirandello con Gabriele Lavia all’Argentina e con Mascia Musy al Metastasio. Ronconi incontra Spregelburd allo Strehler

IAT 14-20gen > Luigi Pirandello con Gabriele Lavia all’Argentina e con Mascia Musy al Metastasio. Ronconi incontra Spregelburd allo Strehler

15 mar @ T. Due > Tib Teatro presenta GALILEO, testo, regia e scene Daniela Nicosia. Un Galileo rivisitato dallo sguardo femminile delle due donne che ne hanno segnato l’esistenza. Una sorta di Galileo privato, che rivisita la vicenda umana del grande filosofo della natura, come lui stesso amava definirsi, attraverso la relazione con le quattro donne della sua vita: la madre Giulia Ammannati, la figlia Suor Maria Celeste, l’amante Marina Gamba, e la governate che gli resterà accanto fino alla fine. [fino al 17]

15 mar @ T. dell’Angelo > Proseguono le repliche di LA DEA DELL’AMORE di Woody Allen. Per la prima volta in teatro, per diretta e gentile concessione di Woody Allen, arriva sulle scene italiane uno dei più divertenti film di Allen degli ultimi anni, interpretato e diretto da Antonello Avallone. Una valanga di risate, un’esplosione di comicità! [fino al 3feb]

15 mar @ T. dei Conciatori > Compagnia della Luna e Società per Attori presentano IL GRANDE MAGO (tratto da una storia vera) di Vittorio Moroni con Luca De Bei, regia Giuseppe Marini. Un percorso privato, la storia vera di una sofferta metamorfosi, dal maschile al femminile, preceduta e complicata da una paternità imprevista. [fino al 3feb]

16 mer @ T. Argentina > Tutto per bene di Luigi Pirandello regia e con Gabriele Lavia, e con Riccardo Bocci, Giorgio Crisafi, Gianni De Lellis, Lucia Lavia, Riccardo Monitillo, Woody Neri, Daniela Poggi, Dajana Roncione. Danzatrice Alessandra Cristiani. Tutto per bene è un punto di snodo cruciale dell’intera parabola drammaturgica pirandelliana. Con esso l’autore codifica una volta per tutte la cifra del suo teatro maggiore, la «rappresentazione d’un dramma, quand’esso è già da gran tempo finito». [fino al 27]

18 ven @ T. Due > Ursa Maior Teatro presenta IL SOGNO DI ROSA  da La Rosa rossa. Il Sogno di Rosa Luxemburg di Vanna Cercenà. Impossibile – o forse solo noioso? – raccontare una vita rispettando la sequenza temporale degli avvenimenti. Anche perché questa sequenza non esiste se non nel qui ed ora. Quello che di interessante lascia una vita, lo lascia nella memoria. [fino al 20]

#MILANO

Corsia degli incurabili - photo: elfo.org

Corsia degli incurabili – photo: elfo.org

15 mar @ Piccolo Teatro Strehler > Luca Ronconi mette in scena Il panico di Rafael Spregelburd. Una madre che non è più moglie, un marito che era anche figlio, un po’ fratello ma nient’affatto padre, una compagnia di ballerine immobili, una sensitiva che vede i morti senza accorgersene, una direttrice di banca che parla per enigmi, un libro che non è mai esistito ma si vede benissimo, una chiave che non si trova ma è sempre stata dov’è. [fino al 10feb]

16 mer @ T. Elfo Puccini > CORSIA DEGLI INCURABILI di Patrizia Valduga. Uno spettacolo di Valter Malosti con Federica Fracassi. Corsia degli incurabili, pubblicato nel 1996, è un atto unico scritto in versi. Il/la monologante si esprime in una lingua che si nutre del rapporto-divario tra linguaggio alto e linguaggio basso, “qui spinto fino ad impastare in una sola ipotesi tonale gli estremi del sublime e della più trita umiliante attualità”. [fino al 20]

16 mer @ T. i > Torna dove ha iniziato la sua tournée in Italia e all’estero, ottenendo prestigiosi riconoscimenti, La merda di Cristian Ceresoli per Silvia Gallerano. [fino al 21]

18 ven @ PIM OFF > A NOME TUO liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Mauro Covacich, con Cinzia Spanò e Umberto Ceriani. A nome tuo è la storia di una ragazza che vive una doppia vita. Per tutti è Ilaria, una trentenne come tante. Clandestinamente è Miele, una persona che ha deciso di aiutare a morire le persone che lo desiderano. Miele porta avanti con convinzione questa sua scelta fino a che un giorno non farà un incontro che scardinerà ogni sua certezza. [fino al 21]

18 ven @ T. Oscar > LA REGINA DEGLI ELFI long playing da Elfriede Jelinek di e con Angela Malfitano. Questo spettacolo parla del Potere. La protagonista, Paula Wessely, realmente esistita, è una vecchissima attrice del teatro tradizionale viennese, che si è prestata al gioco dell’oscena propaganda nazista; ora non vuole morire, lasciare il suo pubblico e il palcoscenico, luogo del suo potere. [fino al 27]

#TOSCANA

Trovarsi - photo: Tommaso Le Pera

Trovarsi – photo: Tommaso Le Pera

17 gio @ T. delle Arti di Lastra a Signa (FI) > Prima tappa toscana per Pantani del Teatro delle Albe, testo e regia di Marco Martinelli. Quando il “Pirata”, via la bandana, si alzava sui pedali, fossero le strade del Giro o del Tour, il Mortirolo o il Tourmalet, non ce n’era per nessuno. Più di Gaul. Più di Bahamontes. Polvere, fango, neve, pioggia, sole rovente, il sacrificio del ciclista non conosce limiti. Per soffrire meno su quei tornanti assassini Pantani scattava per primo. Per arrivare primo. [replica il 19 al T. dei Rinnovati di Siena]

17 gio @ T. Metastasio di Prato > TROVARSI di Luigi Pirandello con Mascia Musy. Adattamento e regia ENZO VETRANO e STEFANO RANDISI. Trovarsi prosegue l’ormai consolidato rapporto tra Vetrano e Randisi e la drammaturgia di Luigi Pirandello. In questa occasione, l’interesse dei due registi-attori si orienta verso un testo tra i meno rappresentati, ma di grande suggestione per il modo del tutto particolare con cui viene affrontata una tematica fortemente pirandelliana, quale è appunto quella dell’identità in relazione all’essere e all’apparire. [fino al 20]

19 sab @ T. Everest di Firenze > LA FINE DEL MONDO di Jura Soyfer, regia Ciro Masella. Per ristabilire l’equilibrio dell’Universo, il Sole e gli altri pianeti decidono di liberare la Terra dai fastidiosi pidocchi che la stanno pian piano uccidendo, gli uomini, e per farlo le lanciano contro una cometa. Come reagiranno gli uomini alla notizia che stanno per essere annientati? Come si prepareranno alla fine del mondo? Una commedia folle sulla pazzia del genere umano.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia la tua impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: